17 settembre 2006

Rai al vetriolo: Landolfi

Buone notizie sul fronte informazione. Si è finalmente costituita la Commissione di vigilanza Rai, organo di controllo parlamentare. Alla sua guida, con voto bipartisan e sulla base di un’intesa tra forze politiche di governo e di opposizione, è stato eletto Mario Landolfi, uomo di AN, ex-ministro della comunicazione dell’ultimo governo Berlusconi. Chi ha buona memoria si ricorderà che Landolfi aveva già svolto il compito di Presidente della vigilanza. Accadde tra il 2000 e il 2001. Arrivò all’onore delle cronache, più che per i propri meriti, soprattutto per responsabilità di Gad Lerner. Infatti Lerner, nel dare le dimissioni da direttore del Tg1 per non aver evitato la messa in onda immagini pedopornografiche, tirò fuori dalla tasca un biglietto. Era una raccomandazione di Landolfi. “Con questo signore – disse Lerner -sono andato a pranzo il 13 luglio scorso. Abbiamo parlato dei massimi sistemi. Alla fine del pranzo mi ha fatto vedere un bigliettino:’Ci sarebbe questa persona da sistemare’, mi ha chiesto”. Tutto questo in diretta tv sul Tg1. Landolfi si sentì diffamato e querelò. Lerner quest’anno ha vinto la causa. Non solo Landolfi non può ritenersi diffamato, ma è stato anche condannato a pagare 4000 euro di spese processuali.
A conferma delle rivoluzioni prossime future sul fronte Rai basterebbe aver letto le dichiarazioni di Landolfi ieri su Repubblica. Tra le tante ne spiccava una su Biagi (“Non è un epurato. Lui stesso ha lasciato la Rai con soddisfazione”) e una sul futuro della tv pubblica, assai confortante (“La storia della Rai non è quella della Bbc. E pensare di cambiarla è una vana speranza.”)

1 commento:

Fallacio ha detto...

Che orrore! Ancora Landolfi tra le balle!!!!! Ma la sinistra si è resa conto che è andata al governo???? Perchè continua ad offrire la mucosa anale alla portata degli sgherri del nano di ARrcore? E poi Landolfi......cribbio...ma siamo autolesionisti! Dopo Bondi e Cicchitto è il menagramo più scabbioso e acidulo che la CDL ci ha propinato per aumentare le proporzioni delle nostre emorroidi!
Vuoi vedere che il prossimo presidente Rai sarà il pluripregiudicato Cuffaro?